Comunicato congiunto delle forze che sostengono il candidato sindaco Angelo d’Orsi a Sindaco di Torino

Pubblichiamo il comunicato congiunto delle forze che sostengono il candidato sindaco Angelo d’Orsi a Sindaco di Torino. Le forze che l’hanno sottoscritto ad ora sono: Partito della Rifondazione Comunista, Sinistra Anticapitalista, DemA, Torino eco solidale. Queste forze sono presenti con la lista unitaria Sinistra in Comune. Hanno inoltre sottoscritto tale comunicato Fronte Popolare, Potere al Popolo, Partito Comunista Italiano, queste ultime due presenti con proprie liste.

Per dare forza e gambe a un progetto di alternativa all’attuale modello privatistico di città si è sviluppato in questi mesi un percorso di confronto fra diverse forze politiche e sociali. Un percorso che ci ha portato a mettere in campo una coalizione unitaria a sostegno di un unico candidato alla carica di Sindaco.

 

Il nostro candidato sarà Angelo D’Orsi, storico eminente, grande conoscitore del pensiero gramsciano, ma soprattutto grande figura di intellettuale militante, da sempre schierato al fianco degli oppressi e degli sfruttati, mai allineato rispetto ad un sistema politico ed economico che ci ha portato a questa drammatica situazione.

La nostra città è da anni ai primi posti per mancanza di lavoro, disoccupazione giovanile, precarietà, emigrazione, crisi industriali, vecchie e nuove povertà, emergenza abitativa e sfratti, stato di abbandono delle periferie, degrado ambientale. I costi della crisi profonda da cui ciò deriva sono stati scaricati interamente sulle spalle delle classi popolari. La classe dirigente cittadina, cioè quel “Sistema Torino” che mescola imprese (FIAT), Fondazioni bancarie (Compagnia San Paolo e CRT) e partiti politici (di destra o di centro-sinistra), non è stata in grado di farvi fronte: il suo modello di città-vetrina, centrato su turismo e grandi eventi, è clamorosamente fallito, restituendoci una città indebitata e drammaticamente in declino.

La stessa amministrazione Appendino, eletta coi voti delle periferie e delle classi popolari, ne ha completamente disatteso le aspettative, compiendo scelte che hanno prodotto cementificazione del territorio, svendita di aree pubbliche, ulteriore spazio per speculazione edilizia e grande distribuzione, processi di gentrificazione, riduzione del trasporto pubblico, mancata soluzione del problema della casa, gestione dei rifiuti subalterna all’uso dell’inceneritore, accettazione del TAV, sgomberi, fino all’assurda gestione della questione dei senzatetto e dei buoni pasto durante l’emergenza COVID: essa si è mossa in piena continuità con le precedenti amministrazioni a guida Pd.

Tutto ciò è il risultato della quasi unanime accettazione delle regole del neo-liberismo, cioè di un sistema presentato come unico orizzonte possibile, ma assolutamente incapace di perseguire l’interesse collettivo, come la pandemia ha dimostrato. Occorre costruire una vera alternativa ad esso, superando sfiducia e disillusione ed attivando le energie di chi non vuole rassegnarsi all’attuale, non più sopportabile realtà. Ci rivolgiamo a tutti coloro che non si riconoscono nel recinto costruito intorno al governo Draghi, espressione della finanza, delle banche e di Confindustria, destinato a peggiorare ulteriormente le condizioni di vita delle classi popolari. Ci battiamo contro tutte quelle forze (Centrodestra, Pd, M5S) che al di là di alcune differenze culturali, perseguono gli interessi economici dei capitalisti, costruendo un’alternativa coerente in tutti i passaggi dello scontro politico e sociale

Vogliamo mettere in campo un modello sociale alternativo, costruito dal basso, fondato su protagonismo popolare, i diritti delle classi lavoratrici, mutualismo, sul conflitto sociale, in grado di opporsi alla privatizzazione del servizio pubblico, a partire dalla Sanità (che con il progetto del Parco della Salute conoscerebbe un ulteriore salto in avanti), e alle grandi opere devastatrici dell’ambiente, come il TAV.

Poniamo al centro di questa iniziativa i temi del lavoro, della tutela della salute e dell’ambiente, dell’accoglienza e della solidarietà. Un’idea diversa della Città, che abbia nella partecipazione popolare il suo elemento imprescindibile.

Siamo convinti che, con un candidato a Sindaco della levatura di Angelo d’Orsi e con l’impegno di tutte e di tutti, riusciremo a portare anche all’interno della scadenza elettorale la voce di quella parte di città che più di tutte ha subito il peso del taglio dei servizi sociali, della distruzione della Sanità di territorio, della precarietà, dell’arretramento delle condizioni di vita della popolazione.

Nessun profitto sulla pandemia, Rifondazione Comunista aderisce e promuove la raccolta firme europea

Il COVID-19 si diffonde a macchia d’olio. Le soluzioni devono diffondersi ancora più velocemente. Nessuno è al sicuro fino a che tutti non avranno accesso a cure e vaccini sicuri ed efficaci.
Abbiamo tutti diritto a una cura.
Firma questa iniziativa dei cittadini europei per essere sicuri che la Commissione europea faccia tutto quanto in suo potere per rendere i vaccini e le cure anti-pandemiche un bene pubblico globale, accessibile gratuitamente a tutti e tutte.

FIRMA QUI 

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo