Anche i draghi possono cadere -presidio a Torino

Clicca qui per il servizio trasmesso dal TgR Piemonte Clicca qui per il video dell'intervento in piazza di Ezio Locatelli Clicca qui per guardare alcune foto

Rifondazione Comunista partecipa e invita a partecipare alla manifestazione del 13 marzo a Torino dalle ore 15 in piazza Castello, contro il governo delle finanza e dei padroni. Contro questo governo lotta alle disuguaglianze, alla povertà, allo sfruttamento

COMUNICATO STAMPA

Torino - Sabato 13 marzo, ore 15, la sinistra alternativa in piazza Castello contro il governo Draghi

Rifondazione Comunista partecipa alla manifestazione unitaria contro il governo Draghi che si terrà sabato 13 marzo, ore 15, a Torino, in piazza Castello.

Si tratta di una delle prime manifestazioni unitarie contro il governo che si tiene in Italia per iniziativa di uno schieramento di forze di sinistra di alternativa che vede Rifondazione Comunista tra le forze promotrici. E’ del tutto evidente che ci troviamo di fronte a un governo che è agli antipodi dagli interessi delle classi lavoratrici e popolari. “Un governo guidato da un banchiere la cui storia è legata alle privatizzazioni, all’imposizione dell’austerity e delle riforme antioperaie e antipopolari, all’uso dello spread come arma di ricatto su popoli e governi”, sostiene Ezio Locatelli, segretario provinciale Prc-Se. “Per affrontare la crisi sociale, sanitaria e ambientale - continua Locatelli - bisogna combattere le disuguaglianze, mettere al centro i diritti sociali, rilanciare il ruolo del pubblico e del welfare, del sistema sanitario pubblico, in una parola mettere in discussione l’attuale modello di sviluppo. Alle forze sociali e politiche che condividono il giudizio negativo sul governo Draghi proponiamo la costruzione di un impegno comune nella promozione di una ampia mobilitazione sociale”

Nessun profitto sulla pandemia, Rifondazione Comunista aderisce e promuove la raccolta firme europea

Il COVID-19 si diffonde a macchia d’olio. Le soluzioni devono diffondersi ancora più velocemente. Nessuno è al sicuro fino a che tutti non avranno accesso a cure e vaccini sicuri ed efficaci.
Abbiamo tutti diritto a una cura.
Firma questa iniziativa dei cittadini europei per essere sicuri che la Commissione europea faccia tutto quanto in suo potere per rendere i vaccini e le cure anti-pandemiche un bene pubblico globale, accessibile gratuitamente a tutti e tutte.

FIRMA QUI 

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo