Torino: Il Prc-Se in piazza per l’occupazione e il reddito. Locatelli: ”Cambiare rotta, riprendere la lotta prima che sia troppo tardi”

Questa mattina, a Torino, in piazza Castello, Rifondazione Comunista sarà presente alla manifestazione di Cgil, Cisl e Uil indetta per sollecitare risposte alla crisi occupazionale e produttiva che investe il Piemonte e l’area metropolitana di Torino. Stando a uno studio commissionato dall’Anci, Torino è l’area che più di altre subirà gli effetti di una caduta del fatturato e del reddito in una percentuale compresa tra il 14,4% e il 20%. “Un dato impressionante – commenta Ezio Locatelli, segretario provinciale Prc-Se di Torino - non riconducibile solo all’emergenza sanitaria ma a problemi preesistenti. Basti dire che in soli 12 anni, dal 2007 al 2017, l’incidenza della povertà assoluta tra le persone tra i 18 e i 34 anni per mancanza di lavoro e di reddito è più che quadruplicata passando dall’1,9 al 9,1%. Questo per dire che il problema non è quello di tornare a prima della pandemia, come chiedono a gran voce gli industriali che pensano di uscire dalla crisi rilanciando le grandi opere, le privatizzazioni, riducendo il costo del lavoro, tornando alla libertà di licenziamento, avendo mano libera di attuare spoliazioni e delocalizzazioni. Grandi aziende come Fca che dopo aver intascato da parte del pubblico garanzie e prestiti, non si fanno remore di eludere gli obblighi fiscali e di trasferire le produzioni all’estero. Una spoliazione in piena regola a fronte dell’inerzia delle istituzioni locali e nazionali. Basta attendismo, bisogna imporre un cambiamento di rotta, un piano per il lavoro, il reddito, lo sviluppo sostenibile. C’è solo un modo per farlo che è quello di riprendere la lotta prima che sia troppo tardi”.

Leggi tutto...

Locatelli (Prc-Se): solidarietà a Dana e a tutti gli attivisti NoTav vittime di una giustizia double face

“Un provvedimento assurdo e persecutorio quello rivolto contro Dana Lauriola. L’attivista NoTav, prelevata dalla sua abitazione di Bussoleno per essere tradotta in carcere, va la vicinanza e solidarietà di Rifondazione Comunista”, dichiara Ezio Locatelli segretario provinciale Prc-Se di Torino. L’arresto è stato eseguito alle 6 di questa mattina, quand
o era ancora buio, in applicazione della condanna a due anni di reclusione per una dimostrazione NoTav del 2012 al casello dell’autostrada del Frejius alla quale Dana aveva partecipato in qualità di speaker. Condanna eseguita dopo che il Tribunale di sorveglianza aveva respinto la richiesta di misure alternative alla detenzione. Motivo: l’attività di denuncia e di protesta portata avanti in questi anni dall’attivista NoTav. “Un provvedimento inaudito, dal sapore vessatorio nei confronti di chi conduce una lotta volta alla salvaguardia dell’ambiente e della salute contro un’opera insensata, di grande spreco di denaro pubblico”, continua Locatelli. “Dana è vittima di una giustizia double face, debole con i forti, forte con i deboli. Il ricorso smodato alle forze di polizia, alle aule di giustizia, alla repressione non fermerà la giusta e sacrosanta protesta di una valle. Fermiamo la megaopera speculativa, respingiamo la repressione, chiediamo libertà per tutti gli attivisti NoTav con la forza della mobilitazione”.

 

Torino - Locatelli (Prc-Se): fermare la politica di spoliazione di Fca. Riprenda la lotta prima che sia troppo tardi

“Ecco la prova provata della totale inconsistenza delle rassicurazioni di Fca” dichiara Ezio Locatelli, segretario provinciale Prc di Torino riguardo la notizia che la nuova Punto sarà prodotta in  Polonia, nello stabilimento di Thychy, su piattaforma Psa dove già vengono prodotte Lancia Ypsilon e Fiat 500. Solo qualche settimana Pietro Gollier, responsabile delle attività europee di Fca, aveva detto della centralità dell’area torinese riguardo produzioni e investimenti nel settore automobilistico.

Leggi tutto...

Piemonte - Locatelli (Prc-Se): dopo lo scandalo Casolati necessaria una ricognizione dei beneficiari del bonus regionale

“Doppiamente ripugnanti”, questo il commento di Ezio Locatelli, segretario provinciale Prc-Se in ordine alla vicenda che coinvolge la Regione Piemonte e la senatrice leghista Marzia Casolati. Alla notizia che la senatrice leghista nonché titolare di una gioielleria storica di Torino ha richiesto e ottenuto un bonus di 1500 euro dalla Regione Piemonte la risposta a caldo degli erogatori del bonus stesso più o meno è stata in questi termini: ”ma che sarà mai? Esiste una differenza tra azienda e persona”.

Leggi tutto...

Torino – Locatelli (Prc-Se): le rassicurazione di Fca sul futuro dell’automotive valgono zero. Si riprenda la lotta

“Le rassicurazioni che Fca ha fornito all’Unione Industriali per quanto riguarda gli impegni in divenire valgono zero” sostiene Ezio Locatelli, segretario provinciale Prc-Se di Torino. Continua Locatellli . “Tra le tante parole al vento oggi leggiamo che Pietro Gorlier, responsabile delle attività europee di Fca, ha ribadito la centralità dell’area torinese, nell’ambito della valorizzazione della filiera nazionale e delle competenze nazionali, per quanto attiene agli impegni assunti sul piano delle produzioni e degli investimenti del settore automobilistico.

Leggi tutto...

Piemonte – Locatelli (Prc-Se): basta mascalzonate. Non sono i migranti che attentano alla salute pubblica

“Basta mascalzonate. Alberto Cirio sa benissimo che i pochi migranti richiedenti asilo in arrivo in Piemonte, sottoposti preventivamente a controlli sanitari, non rappresentano di per sé un pericolo per la salute pubblica. Ma il presidente di una giunta regionale che in emergenza Covid ha fatto acqua da tutte le parti ha bisogno di occultare pesanti responsabilità di ordine politico”

Leggi tutto...

Piemonte - Locatelli (Prc-Se): vanno accertate le responsabilità su emergenza Covid. Un diversivo la commissione di indagine bipartisan

Evitiamo di illudere i cittadini che si possa arrivare ad accertare errori e responsabilità su quanto accaduto in fase di emergenza Covid con un diversivo. L’insediamento bipartisan di oggi di una commissione di indagine in seno alla commissione sanità della Regione Piemonte, dopo aver negato la costituzione di una commissione di inchiesta, è un’arma spuntata che porterà poco o nulla” dichiara Ezio Locatelli, segretario provinciale Prc-Se di Torino.

Leggi tutto...

Valsusa - lo sgombero del presidio dei Mulini non fermerà la lotta. Il Prc con chi si oppone al Tav

Questa mattina forze di polizia e  personale Telt (la società incaricata di costruire la linea di Alta Velocità Torino Lione) sono intervenuti per sgombrare e distruggere il presidio NoTav dei Mulini in Valsusa. All'operazione di forza si sono opposti, "ovviamente in modo pacifico", attivisti NoTav che sono saliti sugli alberi e sui tetti degli edifici della zona.

Leggi tutto...

Nessun profitto sulla pandemia, Rifondazione Comunista aderisce e promuove la raccolta firme europea

Il COVID-19 si diffonde a macchia d’olio. Le soluzioni devono diffondersi ancora più velocemente. Nessuno è al sicuro fino a che tutti non avranno accesso a cure e vaccini sicuri ed efficaci.
Abbiamo tutti diritto a una cura.
Firma questa iniziativa dei cittadini europei per essere sicuri che la Commissione europea faccia tutto quanto in suo potere per rendere i vaccini e le cure anti-pandemiche un bene pubblico globale, accessibile gratuitamente a tutti e tutte.

FIRMA QUI 

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo