Censura fascista alla Regione Piemonte contro storico Eric Gobetti

Il presidente leghista del Consiglio Regionale del Piemonte, su richiesta di un assessore di Fratelli d'Italia, ha ritirato il patrocinio a un incontro su" fascismo, guerra e foibe" con lo storico Eric Gobetti che si terrà stasera alla Casa della Resistenza di Verbania. Siamo all'apoteosi del rovescismo storico. Gli eredi dei fascisti pretendono di decidere chi sia legittimato a parlare di storia e ovviamente non lo sarebbe uno storico antifascista. Non è un caso che i neofascisti di Casa Pound siano intervenuti con un manifesto e un comunicato contro Gobetti accusandolo di revisionismo storico. L'autore di "E allora le foibe" è particolarmente inviso a questa destra perchè mette in discussione la narrazione che, grazie all'istituzione bipartisan del Giorno del Ricordo, è riuscita a imporre sulle vicende del confine orientale. Gobetti ha la grave colpa di ricordare che a scatenare la violenza, la repressione e poi la guerra furono i fascismi italiano e tedesco.
Solidarietà allo storico da Rifondazione Comunista.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale e Fabio Panero, segretario regionale del Partito della Rifondazione Comunista - Sinistra Europea

 
 
 
 
 

No alla fiera dei mercanti di armi! Si al alavoro e alla solidarietà

Clicca qui per le foto del corteo Clicca qui per le voci di protesta dal corteo

Sabato 20 novembre ore 14,30 a Porta Palazzo (c. Giulio Cesare angolo via Andreis) manifesatazione antimilitarista: Rifondazione Comunista aderisce alla mobilitazione contro la mostra-mercato delle armi, che si svolgerà a Torino a partire dal prossimo 30 novembre. Diciamo NO ai mercanti di morte e al nuovo colonialismo! SI alla solidarietà fra i popoli! SI alla riconversione dell’industria bellica! Posti di lavoro, non bombe!

La nostra opposizione alla giunta Lo Russo

LUNEDI’ 8 NOVEMBRE, dalle ore 15 PIAZZA PALAZZO DI CITTA’

PRESIDIO in occasione della prima seduta del Consiglio Comunale

Diciamo basta alla logica del tutti contro tutti: giovani contro anziani, nativi contro migranti, “normali” contro “diversi”, centro contro periferia…

PER UN’ALTERNATIVA POPOLARE E SOLIDALE !

Una nuova politica per il lavoro: non più sudditi degli Agnelli/Elkann, che chiudono gli stabilimenti, condannando la Città al declino.
NO a grandi opere (TAV) e grandi eventi, SI alla cura del territorio.

Leggi tutto...

Fausto Cristofari è il nuovo segretario Prc-Se di Torino. Subentra a Ezio Locatelli

Fausto Cristofari è il nuovo segretario provinciale del Partito della Rifondazione Comunista di Torino. Lo ha deciso all’unanimità il Comitato Politico Provinciale riunitosi ieri sera, a seguito dell’XI congresso provinciale e nazionale, per eleggere i nuovi organismi dirigenti. Cristofari subentra a Ezio Locatelli che ha rivestito il ruolo di segretario provinciale di Torino ininterrottamente per dieci anni.

Cristofari ha un lungo trascorso di lotte operaie, di impegno sindacale e nel mondo associazionistico. Un trascorso che inizia in qualità di operaio Fiat Lingotto, iscritto alla Flm e Fiom, facente parte del Consiglio di Fabbrica. In questa veste partecipa alla lotta dei 35 giorni al termine della quale, con la chiusura del Lingotto, viene messo in Cassa Integrazione. Da lì inizia il suo impegno nel coordinamento cassintegrati Fiat fino al rientro in fabbrica presso il reparto confino di Robassomero. Dopo essere stato assunto, a metà anni ’90, al Comune di Torino come Vigile Urbano, Cristofari entra a far parte della segreteria della Funzione Pubblica Cgil come componente dell’area di minoranza. Cristofari, nel corso egli anni, si è impegnato in diverse realtà associative. Politicamente ha fatto parte della Lcr, di Democrazia Proletaria e poi, fin dalla sua nascita, di Rifondazione Comunista.

Leggi tutto...

Chiuso l’XI Congresso Prc-Se di Torino. Si va verso il ricambio del gruppo dirigente sollecitato dal segretario uscente

Clicca qui per alcune foto e qui
Si è chiuso l’XI Congresso provinciale di Rifondazione Comunista di Torino. Dopo dieci anni ininterrotti di direzione politica Ezio Locatelli ha comunicato la sua decisione di continuare il proprio impegno in altre forme. "Gli anni di Torino sono stati gli anni più belli e intensi della mia vita politica, anni in cui abbiamo intessuto tante relazioni politiche, sociali, umane, anni di tante discussioni e iniziative che hanno costituito il nutrimento, la linfa vitale dello sviluppo del partito e del suo rapporto con le istanze sociali e di lotta." Al congresso hanno partecipato più di 70 delegati in rappresentanza di quasi cinquecento iscritti. Molti gli interventi esterni di associazioni, sindacati, forze politiche. Tra questi Arci, Cgil, Fiom, Anpi, le forze che hanno fatto parte della coalizione di Angelo d’Orsi.

Leggi tutto...

XI CONGRESSO PROVINCIALE della FEDERAZIONE di TORINO RELAZIONE DI EZIO LOCATELLI

Care, cari tutti,

innanzitutto, un benvenuto, in apertura di questo nostro XI congresso provinciale, alle rappresentanze delle forze politiche, sociali, sindacali, ai singoli compagni che hanno raccolto il nostro invito ad essere presenti a questo incontro. Oltre ovviamente un ringraziamento alle compagne e ai compagni di Rifondazione Comunista qui presenti in qualità di delegate e delegati eletti nei congressi di Circolo che si sono tenuti tra luglio e settembre. Un congresso, il nostro, che si tiene all’indomani di importanti elezioni amministrative cui abbiamo partecipato nella realtà di Torino con una candidatura di alto profilo, un intellettuale, un uomo di sinistra di rilievo nazionale e internazionale come Angelo d’Orsi, che ringrazio per essersi speso in una campagna elettorale che è stata straordinaria e improba al tempo stesso.

Leggi tutto...

Chiuso l’XI Congresso Prc-Se di Torino. Si va verso il ricambio del gruppo dirigente sollecitato dal segretario uscente

Clicca qui per alcune foto e qui 

Si è chiuso l’XI Congresso provinciale di Rifondazione Comunista di Torino. Dopo dieci anni ininterrotti di direzione politica Ezio Locatelli ha comunicato la sua decisione di continuare il proprio impegno in altre forme. "Gli anni di Torino sono stati gli anni più belli e intensi della mia vita politica, anni in cui abbiamo intessuto tante relazioni politiche, sociali, umane, anni di tante discussioni e iniziative che hanno costituito il nutrimento, la linfa vitale dello sviluppo del partito e del suo rapporto con le istanze sociali e di lotta." Al congresso hanno partecipato più di 70 delegati in rappresentanza di quasi cinquecento iscritti. Molti gli interventi esterni di associazioni, sindacati, forze politiche. Tra questi Arci, Cgil, Fiom, Anpi, le forze che hanno fatto parte della coalizione di Angelo d’Orsi. Il professore Angelo d’Orsi, impossibilitato a partecipare, ha fatto pervenire un suo messaggio di saluto. Tra gli interventi quelli di Rosa Rinaldi a nome della segreteria nazionale Prc-Se, Paolo Ferrero vicepresidente della Sinistra Europea, il professore, nonché partigiano, Gastone Cottino che ha fatto un applauditissimo intervento di ringraziamento e saluto al segretario provinciale uscente.

Leggi tutto...

Al fianco delle lavoratrici e lavoratori della Util SpA di Villanova d'Asti nella sconfitta dell'arroganza padronale


La lotta dei lavoratori UTIL SpA di Villanova d’Asti si è conclusa a favore parziale delle richieste dei lavoratori dopo che l’azienda aveva annunciato dapprima 25 esuberi, poi saliti a 90 per scendere a 60 prima della conclusione delle trattative. La firma dell’accordo soddisfa in parte le richieste dei dipendenti UTIL, in un quadro complessivo ben migliore di quanto prefigurasse la volontà aziendale.
Nessuno verrà lasciato a casa e, dove indispensabile, verranno trattate le singole posizioni e, comunque l’autonoma volontà del singolo lavoratore sarà determinante per l’eventuale esternalizzazione o dismissione con giusto incentivo.
Gli ammortizzatori sociali, laddove saranno necessari, avranno una durata di due anni e non di pochi mesi come prima prefigurato dalla proprietà.

Leggi tutto...

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo