1 maggio a Torino: Giù le armi. Su salari e spesa sociale

Primo Maggio a Torino. Una giornata di lotta per la Pace e contro il governo del carovita. "Giù le armi. Su salari e spesa sociale" lo striscione di Rifondazione Comunista.

Le foto del corteo

Fausto Cristofari, segretario provinciale PRC-SE sul Primo Maggio a Torino: "E' stata una giornata di lotta per la Pace e contro il governo del carovita."
Un grande spezzone pacifista ha caratterizzato la manifestazione di Torino, dove si è tornati a sfilare su via Po e via Roma dopo due anni di interruzione. Rifondazione Comunista era presente, con lo slogan: Giù le armi, Su salari e spesa sociale!
"Una grande mobilitazione - continua Cristofari - nonostante l’ennesima provocazione poliziesca che, senza motivo alcuno, ha voluto dividere violentemente il corteo. A questa provocazione Rifondazione Comunista ha risposto rivendicando l’unità del corteo del primo maggio contro la guerra e il governo che la sostiene, condannando l’intervento della polizia, con le parole del partigiano Gastone Cottino, concluse scandendo lo slogan: ora e sempre Resistenza! Da questo primo maggio deve partire un grande movimento popolare contro la Guerra e per impedire che i costi di guerra e sanzioni vengano fatti pagare ai lavoratori e ai ceti popolari!"
 

 

 

Gruppo di lavoro

Referente responsabile: Giorgio Pellegrinelli

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo