Rifondazione Comunista: solidarietà e sostegno ai lavoratori della Savio

L’atteggiamento tenuto dalla Savio è intollerabile.
Non siamo solo in presenza di un’azienda che ha deciso di procedere al licenziamento di 82 dipendenti sulle 290 unità lavorative in forza presso lo stabilimento di Chiusa San Michele in Val Susa.
Una decisione che non trova giustificazione, poiché l’azienda non è in crisi, non è a corto di commesse.  

Leggi tutto...

Jobs Act: precari e sotto ricatto? Non ci stiamo

Sosteniamo ogni lotta contro il Jobs Act e ci battiamo per un Piano del Lavoro che invece di continuare a privatizzare, come fa Renzi, costruisca nuova occupazione con politiche industriali pubbliche, con un piano per la riqualificazione ambientale.

 

La Fiat-Fca spaccia lucciole per lanterne. PRC: serve un vero piano industriale ed occupazionale

Il grande show per il lancio della Fiat 500X a Torino è un'offesa per gli operai di Mirafiori e dell'indotto automobilistico senza lavoro. Per Mirafiori, difatti, come per Cassino e Pomigliano il 2015 sarà un nuovo anno di ammortizzatori sociali. L'annuncio di Marchionne di 1.500 assunzioni allo stabilimento di Melfi è stato accolto con grandi plausi e soddisfazione dalla parte politica e sindacale che ha approvato fin qui ogni azione della ex casa automobilistica torinese e tutti i media hanno fatto da grancassa.

Leggi tutto...

RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: UN FRONTE DI LOTTA COMUNE CONTRO IL GOVERNO RENZI!

Lo scorso 13 giugno il Consiglio dei Ministri ha approvato la Riforma della Pubblica Amministrazione, composta da un Decreto e da una successiva Legge Delega.
Il Decreto contiene tre aspetti fortemente negativi:
•    impone ai lavoratori e alle lavoratrici la mobilità obbligatoria, non contrattata, nell'arco dei 50 km, rendendo inoltre possibile il loro demansionamento
•    colpisce la tutela sindacale, dimezzando distacchi e permessi sindacali
•    allarga lo spazio di intervento della politica, aumentando la percentuale di dirigenti assunti senza concorso.

Leggi tutto...

Voice Care di Chivasso: si blocchi la procedura di licenziamento.

Il call center Voice Care, del gruppo Contacta dell’ex assessore comunale di Torino dei Moderati Gabriele Moretti, rischia la chiusura a causa del crack del suo unico cliente Seat Pagine Gialle. La procedura concorsuale di Seat pagine gialle ha difatti proposto un concordato preventivo che prevede la cancellazione dell’80% del debito di quasi due milioni di euro che Seat Pagine Gialle ha nei confronti di Voice Care decretandone di fatto il fallimento.

Leggi tutto...

LA RENZI’S REVIEW

Il Renzi-pensiero si esprime in inglese: Jobs Act per precarizzare ulteriormente il Mercato del Lavoro. Spending Review per ridurre i servizi pubblici. Fiscal Compact confermato da Renzi alla Merkel.  In italiano ciò si traduce in un peggioramento generale economico, sociale, dei diritti per le fasce medio-basse.

Leggi tutto...

Comunicato su riforma lavoro e taglio Irpef Renzi

Gli interventi su Irpef e lavoro di Renzi sono pura propaganda e frutto di una visione liberista e non solidale della società.
Le norme sui contratti a termine  proseguono ed anzi peggiorano il percorso di impoverimento e distruzione dei diritti della riforma Fornero. Il taglio dell'Irpef non risolve il problema di 3 milioni e mezzo di disoccupati, né quello dei tanti lavoratori con partita Iva ed esclude i pensionati e di fatto anche i precari con i loro bassi redditi che per effetto delle detrazioni hanno già l'abbattimento dell'Irpef.

Leggi tutto...

AGRATI COLLEGNO NON DEVE CHIUDERE!

Si deve bloccare la folle logica delle multinazionali di chiudere le aziende e cancellare dai territori realtà industriali storiche produttive per loro semplice tornaconto operativo.
Rifondazione Comunista esprime la propria solidarietà ai lavoratori e alle lavoratrici della Agrati di Collegno, e loro famiglie, e sosterrà ogni iniziativa di lotta che verrà messa in atto per scongiurare la chiusura dell’unità produttiva di Collegno.

Gruppo di lavoro

Referente responsabile: Giorgio Pellegrinelli

Documenti

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo