Assemblea Torino Città Aperta- Venerdì 5 novembre ore 18 in piazza Madama Cristina

“Un Paese equo e coeso”? BLA, BLA, BLA…
La logica del capitalismo mette tutti contro tutti: giovani contro anziani, nativi contro migranti, “normali” contro “diversi”, centro contro periferia…i governi, a livello nazionale e locale, la assecondano:
SERVE UN’ALTERNATIVA SOLIDALE !
Il nostro impegno prosegue anche dopo le elezioni:
• Una nuova politica per il lavoro: non più sudditi degli Agnelli/Elkann, che chiudono gli stabilimenti, condannando la Città al declino.


• NO a grandi opere (TAV) e grandi eventi, SI alla cura del territorio.
• NO alla “mostra delle armi” a Torino: riconversione dell’industria bellica.
• Difesa e sviluppo della Sanità Pubblica: Case Pubbliche della Salute e prevenzione della malattia.
• Sfratti zero: una nuova politica pubblica per la Casa.
• Consumo di suolo zero: per un nuovo Piano Regolatore partecipato.
• Basta tagli ai servizi pubblici, no al ricatto del debito.
• Controllo popolare sui fondi del PNRR, per destinarli ai veri bisogni della popolazione.
• Lavorare meno, lavorare tutti: redistribuire il lavoro, riducendo l’orario senza riduzione del salario.
• Pensione a 60 anni di età o con 40 anni di contributi e pensione di garanzia per i/le giovani.
• Salario Minimo e Reddito di Cittadinanza: per il diritto a un’esistenza dignitosa.
• Estensione dei diritti per donne, uomini, LGBTQ+.
• Ius soli e diritti per i migranti.
BASTA CON I PROFITTI SULLA PELLE DELLE PERSONE !
VENERDI’ 5 NOVEMBRE
ORE 18, PIAZZA MADAMA CRISTINA
ASSEMBLEA PUBBLICA
Evento promosso da Sinistra in Comune: Rifondazione Comunista, Sinistra Anticapitalista, DemA, Torino Ecosolidale.
Partito Comunista Italiano.
Fronte Popolare.

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo