PIEMONTE - LOCATELLI (PRC): NO AL COMANDO LIBERISTA. SOSTENIAMO L'ALTRO PIEMONTE A SINISTRA

Qui comando io, dice in tono perentorio Sergio Chiamparino. In una intervista a un quotidiano, alla domanda di quale rapporto intende avere con gli alleati, il candidato presidente così risponde:"non pretendo il pensiero unico...ma se comincia il tiro alla fune su qualunque tema, che sia Tav o salute, non ci metto neppure due minuti a comportarmi come ho fatto in Comune, con Rifondazione". Come tutti sanno Rifondazione Comunista nel 2009 venne estromessa dalla giunta comunale - allora Chiamparino era Sindaco della città - per essersi opposta alla vendita e alla privatizzazione dei beni comuni e dei servizi pubblici.

Per Ezio Locatelli, segretario provinciale Prc "non c'è dubbio alcuno che Chiamparino intende perseguire, senza critiche di sorta, il suo progetto di liberalizzazioni, di smantellamento dei servizi pubblici, di grandi opere. Un progetto controproducente, politicamente fallimentare, insostenibile come si è visto per il Comune di Torino. Rifondazione Comunista ha fatto bene a fare una scelta elettorale alternativa al centrodestra e allo schieramento moderato di Chiamparino per quanto riguarda le elezioni regionali. Come Prc sosteniamo la lista "L'Altro Piemonte a Sinistra" che ha come candidato presidente Mauro Filingeri, un lavoratore in mobilità. Una scelta fatta con la schiena dritta, che per quanto ci riguarda è in assoluta coerenza con la scelta di far parte della lista "l'Altra Europa con Tsipras" in Europa". Torino, 8.05.2014

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo