Locatelli (Prc-Se): Fca e governo senza pudore. Siano bocciati gli aiuti a società con sede fiscale all’estero

“Ecco la ricetta del governo in risposta all’emergenza sociale esplosa con il coronavirus. Palate di soldi ai padroni e elusori fiscali a fronte di briciole riservate a milioni di persone che versano in condizione di difficoltà e povertà” dichiara il segretario provinciale Prc di Torino Ezio Locatelli.“Il Decreto Imprese in corso di conversione alla Camera dei Deputati  continua Locatelli - prevede un miliardo di euro per Agnelli, Elkan e soci a garanzia di un prestito di 6,3 miliardi di euro da parte di Banca Intesa.

Palate di soldi pubblici a favore di una società, Fca, la cui domiciliazione fiscale è in paradisi fiscali e che non ha mancato in questi anni di de localizzare gran parte delle produzioni di Mirafiori e di Maserati a Grugliasco. Tantissimi soldi nelle mani di una delle famiglie più ricche al mondo a fronte di neanche un miliardo di euro a sostegno del Reddito di Emergenza per almeno tre milioni di persone. Una palese ingiustizia volta ad aumentare a dismisura privilegi, ingiustizie e disuguaglianze. No alla economia che governa la politica e calpesta la dignità di milioni di persone. Il Parlamento bocci concessioni di aiuti pubblici a società specializzate in elusione fiscale, a società che non hanno sede legale e domiciliazione fiscale in Italia.

 

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo