Locatelli (Prc-Se): indignati per le inadempienze di governo e regione Piemonte in tema di salute e di reddito. Giusto e necessario protestare

“Basta gride manzoniane, proclami contorti, misure tardive quando i buoi sono scappati dalla stalla”. Dichiarta Ezio Locatelli, segretario provinciale Prc-Se di Torino. “In Piemonte – continua Locatelli - dopo non aver fatto nulla per mesi, in tema di adeguamento dei trasporti, dei servizi scolastici, del personale sanitario, delle misure di precauzione sanitaria ci si trova, peggio che in altre parti d’Italia, di nuovo precipitati in una situazione a dir poco allarmante visto l’alto indice R.T, il fattore di replicazione del contagio.  Precipitati in questa situazione con l’inverosimile assessore regionale alla sanità  che ne approfitta per dare la stura alla sanità privata. Quel che è peggio è che  in mancanza di misure pertinenti al quadro complessivo  è  ancora una volta gioco dello scaricabarile.

Il governo naviga a vista e rinvia alle regioni con più alto rischio l’innalzamento delle misure di contenimento del contagio. A sua volta la regione Piemonte, dopo  scelte controproducenti dei mesi scorsi – il ritorno al pieno carico sui mezzi di trasporto, la dismissione di personale sanitario - ritorna al minimo indispensabile, demanda ai sindaci la possibilità di intervenire con misure ulteriori sulla base dei diversi livelli di allerta. Hanno tutti paura di non entrare in rotta di collisione con le richieste perentorie di Confindustria di non intralciare la macchina per fare soldi. Tutto viene scaricato in basso, alla fin fine sulle spalle dei comportamenti singoli. Fa niente se le scuole tornano alla didattica a distanza. Fa niente se andare al lavoro è uno dei primi fattori di rischio sanitario. Fa niente se le fasce sociali più deboli sono quelle che ancora una volta pagano il conto di un sistema colpevolmente inadempiente. Fa niente se ci saranno altri malati e morti. Nel rigettare fermamente le manifestazioni violente della destra fascistoide e negazionista riteniamo legittima e giusta l’indignazione di chi, in una condizione di precarietà lavorativa e incertezza per il proprio futuro, chiede a gran voce,  e noi con loro , la salvaguardia della salute e di un reddito dignitoso per tutte e tutti”

Emergenza sanitaria: nessuno sia solo

 Gli sportelli sociali a Torino 

Anche a Torino e in Piemonte siamo in piena emergenza sanitaria. Nell’impossibilità di tenere materialmente aperti gli sportelli sociali che operano da anni presso la “Casa del Popolo La Poderosa” di Torino l’associazione La Poderosa Servizi, Rifondazione Comunista e il periodico Lavoro e Salute hanno deciso di mettere in rete gli sportelli sociali e i contatti ( mail: poderosaservizi@gmail.com – cell. 3453568126 ) per accedere ai servizi di informazione e di consulenza forniti dagli stessi. Gli sportelli, supportati da un pool di professionisti, medici, psicologi, avvocati, mediatori culturali, lungi dal sostituirsi ai canali istituzionali preposti a rispondere a tutta una serie di bisogni sociali, intendono offrire, per quanto di propria competenza, servizi gratuiti di informazione e di prossimità sociale.

La Poderosa Servizi Rifondazione Comunista Lavoro e Salute

Casa del Popolo La Poderosa - TORINO

il tuo 2 per mille dell'Irpef al Partito della Rifondazione Comunista

informazioni e dettagli

Codice per il 2020

Facebook

Comunichiamo che la sede provinciale, a partire dal 6 aprile 2018, sarà aperta dal lunedì al venerdì, il pomeriggio, dalle ore 14,30 alle ore 18,30. Durante la settimana rimarranno invariati gli orari di apertura degli sportelli sociali (Caf, sportello migranti). Per ogni altra esigenza, informazioni o comunicazioni telefonare, sempre al pomeriggio, al numero 011 4817312 o direttamente ai compagni della segreteria.

14 marzo 2016 - Inaugurazione biblioteca "Gianni Alasia"

Festa del tesseramento dell'Associazione "La Poderosa"

 

Grande successo domenica 25 gennaio presso la sede dell'Associazione - Via Salerno 15a - Torino. Centinaia di compagni sono venuti a trovarci e con loro abbiamo seguito i risultati delle elezioni in Grecia collegati in diretta con la sede elettorale di Syriza e con il segretario provinciale di Rifondazione Comunista Torino, Ezio Locatelli, presente ad Atene con la Brigata Kalimera. Da Atene sono intervenuti: Luciana Castellina - Presidente onoraria nazionale dell'Arci; Raffaella Bolini - Coordinatrice nazionale Brigata Kalimera; Roberto Musacchio - Altra Europa con Tsipras; Rosa Rinaldi e Roberta Fantozzi della segreteria nazionale PRC; Argiris Panagopoulus - esponente di Syriza; Nicoletta Dosio - movimento NO TAV; Maria Graspa - compagna italo-greca; Roberto Morea - coordinatore nazionale Altra Europa con Tsipras. Grazie a tutti.

ASSEMBLEA INTERREGIONALE DEI CIRCOLI

attivo Segretari di Circolo del Nord Ovest (Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta) - Torino  domenica 9 novembre 2014

Rifondazione Comunista alla manifestazione contro il summit dell'ipocrisia - 18 ottobre

Rifondazione Comunista alla manifestazione Fiom - 17 ottobre

 RASSEGNA STAMPA E FOTO

DELLA VISITA ISPETTIVA DELLA EUROPARLAMENTARE

ELEONORA FORENZA con la delegazione composta da:

- Ezio Locatelli segretario provinciale PRC, ex deputato già membro    commissione trasporti della Camera.
Mario Carvagna
tecnico ambientale
- Nicoletta Dosio candidata nella lista, L’ Altra Europa
con Tsipras.

Marisa Mejer
esponente del comitato locale NOTAV.

 LE FOTO

Citazioni

„Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.“
Bertolt Brecht
_______________________

La crisi consiste appunto nel fatto che il vecchio muore e il nuovo non può nascere: in questo interregno si verificano i fenomeni morbosi più svariati» (Gramsci. Q 3, p. 311)

_______________________

"Mi sono convinto che anche quando tutto è o pare perduto, bisogna mettersi tranquillamente all'opera ricominciando dall'inizio" (Antonio Gramsci, lettera al fratello Carlo del 12 settembre 1927)

Iscriviti alla newsletter

X CONGRESSO PRC-SE
Il X Congresso Nazionale del Partito della Rifondazione Comunista è convocato a Spoleto nei giorni 31/3, 1 e 2 Aprile 2017, con all’ordine del giorno la discussione e l’approvazione dei documenti politici e delle modifiche allo Statuto, nonché l'elezione degli organismi dirigenti e di garanzia.

NOTA! Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo